27 marzo 2012

Anatomia del gatto: scheletro ed ossa

Il sistema muscolo-scheletrico ha un duplice ruolo: garantisce la coesione e la solidità del corpo nel suo complesso e consente all'animale di spostarsi nel proprio ambiente.
Lo scheletro del gatto è formato da 279 a 282 ossa, lunghe, piccole e sottili ma altamente resistenti.



Testa

L'osso frontale è estremamente corto. Il cranio del gatto è relativamente voluminoso e globulare, con grandi fosse e orbite temporali (tipico dei carnivori). Le mascelle sono corte e potenti.



Denti e formula dentaria del gatto adulto

Il gatto adulto possiede 30 denti, vere e proprie armi da caccia: 12 incisivi, 8 premolari, 6 molari e 4 canini. Gli incisivi sono molto ridotti e servono, insieme alla lingua, per raschiare le ossa delle prede. I premolari ed i molari sono a forma di lama e servono a recidere fibre muscolari e tendini (le carni della preda) e a frantumare le ossa. Il I 4 canini, come in tutti i felidi, sono particolarmente lughi ed affilati. Molto robusti, sono anche riccamente innervati e questo ne fa degli organi di senso specializzati: con i canini, il gatto sente il punto esatto in cui mordere per uccidere la preda all’istante.


Tronco

Colonna vertebrale: da 50 a 54 vertebre in particolare 7 vertebre cervicali, 13 toraciche, 7 lombari, 3 sacrali e da 20 a 24 vertebre caudali (coccigee).
Torace: sterno consistente di 8 sternebre; 13 coppie di costole, di cui 9 sono sternali.
Arti


Arti anteriori

Ciascun arto anteriore è composto da 41 ossa:

  • la cintura toracica: clavicola semplice (molto ridotta e svincolata) e scapola;
  • 1 osso del braccio: l'omero;
  • 2 ossa dell' avambraccio: il radio, piatto e arcuato, e la più lunga ulna;
  • 36 ossa della mano: 5 dita (quattro dita esterne complete e un pollice interno incompleto). Il carpo è formato da 7 ossa e il metacarpo include 5 ossa. Sono presenti 13 falangi (3 in ciascun dito esterno e 2 nel pollice).
Gli artigli sono la parte cornificata dell'estremità digitale. Ogni artiglio è ricurvo e lateralmente piatto. Gli artigli sono molto acuminati e rimangono ritratti in una guaina cutanea (posizione di riposo) oppure sfoderati all'occorrenza.

I cuscinetti delle zampe sono in genere situati al di sotto e dietro le dita delle zampe anteriori e posteriori. Gli arti toccano il suolo tramite tali cuscinetti. L'avampiede presenta 5 cuscinetti digitali, uno per ciascun dito. Il grande cuscinetto palmare triangolare o cuscinetto metacarpale è al centro della mano. All'interno del palmo, grazie ai cuscinetti, viene a formarsi una cavità molto morbida. Un piccolo cuscinetto carpale arrotondato, non molto pronunciato, è situato in cima alla mano (sperone).
 
Vista dorsale della mano13. 3° metacarpale14. 2° metacarpale15. 1° metacarpale16. 4° metacarpale17. 5° metacarpale25. Cresta ungicolare26. Apice falangeo

Struttura di una falange distale del gattoSezione dorsale, palmare e verticale
Estremità distale
A. Falange mediaB. Falange distaleC. ArtiglioD. Piega cutanea dell'artiglioE. Cuscinetto digitaleF. Cavità articolare1. Superfici di articolazione delle falangi2. Legamento della 2ª e 3ª falange3. Tendine estensore del dito4. Tendine flessore del dito5. Legamento elastico rilassato7. Porzione adiposa dei cuscinetti digitali8. Copertura cutanea
Arti posteriori

Ciascun arto posteriore è composto da 39 ossa:
1 nella cintura pelvica; l'osso coxale, quasi dritto, che si estende orizzontalmente;
1 nell'anca: il femore, lungo e cilindrico;
3 nella gamba: una rotula piatta, lunga e spessa; una lunga tibia e una fibula stiloidea;
4 dita del piede complete e un dito interno (variabile in relazione al piede);
7 ossa disposte in due file nel tarso;
4 ossa curve nel metatarso.
Il gatto presenta un garretto angolato, una cresta tibiale abbastanza lunga ed una regione digitale compatta con dita molto arcuate e vicinissime tra loro. Sulla superficie plantare sono presenti 5 cuscinetti carnosi: un grande cuscinetto digitale trilobato circondato dagli altri quattro. Il peso del corpo è sostenuto dalle dita, essendo il gatto un animale digitigrado.






Nessun commento: