23 settembre 2011

Come NON dare una pillola al gatto :)

Ecco cosa NON fare per dare una pillola ad un gatto, poi ovviamente vi dirò come fare (punto 15).

1. Prendere il gatto e cullarlo nell’incavo del braccio sinistro come se fosse un bebè.
Posizionare l’indice ed il pollice sinistri sui lati della bocca del gatto ed applicare una leggera
pressione alle guance tenendo la pillola nella mano destra. Appena il gatto apre la bocca, sparare la
pillola in bocca. Lasciate che il gatto chiuda la bocca ed inghiotta.
2. Recuperare la pillola dal pavimento ed il gatto da dietro il divano. Cullare il gatto nel braccio
sinistro e ripetere il processo.
3. Recuperare il gatto dalla camera da letto e gettare la pillola ciancicata.
4. Prendere una nuova pillola dalla confezione e cullare il gatto nel braccio sinistro, tenendo con
fermezza le zampe posteriori con la mano sinistra. Forzare l’apertura della bocca e premere
la pillola in fondo alla bocca con l’indice destro...Tenere la bocca del gatto chiusa e contare fino a
10
5. Recuperare la pillola dalla boccia del pesce rosso ed il gatto dall’ armadio. Chiamare il
consorte dal giardino.

6. Inginocchiarsi sul pavimento col gatto stretto tra le ginocchia, tenendo tutte e quattro le zampe.
Ignorare i leggeri grugniti emessi dal gatto. Fate tenere al consorte la testa del gatto con
fermezza, forzando un righello di legno in bocca al gatto. Lasciar cadere la pillola e sfregare
vigorosamente la gola del gatto.
7. Recuperare il gatto dalla riloga delle tende, prendete un’altra
pillola dal pacchetto, prendete nota di comprare un nuovo righello e di riparare le tende.
Raccogliete da terra con cura la tappezzeria strappata per incollarla più tardi.
 8. Avvolgete il gatto in un asciugamano e fate sedere il consorte sul gatto con la testa che sbuca appena dall’avambraccio del consorte. Mettere la pillola sulla punta di una cannuccia, forzare l’apertura della bocca del gatto con una matita e soffiate nella cannuccia per sparare la pillola in gola
9. Controllate che la pillola non sia tossica per l’uomo, bevete un bicchiere d’acqua per mandar
via il saporaccio. Applicate un cerotto all’avambraccio del consorte e rimuovete il sangue
dal tappeto con acqua fredda e sapone.
10. Recuperate il gatto dalla tettoia dei vicini. Prendete un’altra pillola. Mettete il gatto in
na pentola e chiudete col coperchio lasciando fuori la testa.
Aprite la bocca del gatto con un cucchiaino, lanciate la pillola in gola con un elastico.
11. Prendete un cacciavite dal garage e rimettete la porta nei cardini. Applicate compresse
fredde sulla guancia e controllate quando avete fatto l’ ultima antitetanica. Buttate la maglietta
e prendetene una nuova dalla vostra stanza.
 12. Chiamate i pompieri per riprendere il gatto dall’albero dall’altro lato della strada. Scusatevi col vicino che si è schiantato contro la recinzione sterzando bruscamente per evitare il gatto. Prendete l’ultima pillola dal pacchetto.
13. Legate le zampe del gatto e legatelo alle gambe del tavolo. Trovate dei guanti da lavoro
robusti. Tenete la bocca del gatto aperta con una pinza. Premete la pillola in bocca con un bel pezzo
di bistecca di filetto, tenete la testa verticale e versate dell’acqua per far scendere la pillola.
14. Portate il consorte al pronto soccorso e attendete pazientemente mentre il medicoutura le dita e le braccia e rimuove i resti della pillola dall’ occhio destro. Mentre tornate a casa fermatevi al negozio di mobili per comprare un nuovo tavolo
15. Leggete QUI come si fa a dare una pillola al gatto ed imparate

1 commento:

Mamma Vegana ha detto...

Ahahaha! Mi hai ricordato svariate esperienze simili col gatto dei miei genitori. Una volta, dato che io sono allergica, per permettermi di non avere asma e raffreddore andandoli a trovare, si erano messi in testa di spalmargli addosso un qualche unguento che era venduto come adatto per rendere anallergici i gatti (mah!). Istruzioni:
- spargere l'unguento sul gatto (dopo averlo trascinato fuori da sotto il divano, immobilizzato, tenuto fermo in tre)
- massaggiare contropelo (contropelo? si, vabbé, lasciamo stare)
- asciugare con un panno o un asciugamano (utilizzando pesanti guanti da giardinaggio e medicando le ferite subito dopo)
- finire l'asciugatura con il phon (il phon?!? il PHON? Ma chi ha scritto le istruzioni ha mai avuto a che fare con un gatto?!?)
Per fortuna (del gatto) l'idea dell'unguento era stata accantonata subito dopo il primo tentativo (parzialmente fallito)!